1 risultato trovato per "gestione"

Da apvchan
il 29/4/2020, 22:42
 
Situato in: Articoli del Blog della comunità
Argomento: Rete con manici per contenimento gatto aggressivo da provare?
Risposte: 1
Visite: 523

Rete con manici per contenimento gatto aggressivo da provare?

Hashtag gestione su Veterinaria libera Rete-t10


Finisci il turno del sabato giusto in tempo, diciamoci la verità spesso arrivi in ritardo, ed esci per una serata in pizzeria (bei tempi prima del Sars-Cov2) e qualche tua amica, di solito le donne sono più attente ai dettagli di questo tipo, riconosce delle ferite fresche di graffi e di morsi sulle tue mani…
«Come te li sei fatti? Qualche cane?»

«Ehm no, un gatto che non era d’accordo nel farsi fare cose...»
«Ma come?! Sono così teneri e carini i gatti...»
un po’ ci rincuora se troviamo chi ci compatisce e ci mostra quelli del suo gatto sulle sue mani….


Si, esatto sono molto teneri e carini e ci tempestano le pagine dei nostri spazi internet preferiti, ma molti di voi sapranno che sanno sguisciare come anguille e graffiare e mordere, anche se avete una clinica cat-friendly e mettete in atto tutte le opzioni possibili per far essere un gatto a proprio agio…


Cosa può fare allora un medico veterinario per tornare a casa con le mani e le braccia intatte, non essere costretto a prendere antibiotici ogni due settimane e avere comunque cura di quella creatura che ci sta facendo crescere spiritualmente per farci mettere in gioco tutte le nostre energie nonostante non avremo il suo benestare e il suo apprezzamento per quello che facciamo?
Qualcuno potrebbe pensare che l’avremo dal proprietario, beh spesso sono gatti randagi da pronto soccorso ASL che non vogliono essere proprio maneggiati...


Ad oggi si possono utilizzare soluzioni come le cerbottane (un po’ come con le tigri), bastoni con una siringa attaccata che sono soluzioni per mantenere la distanza e permettere l’esecuzione della sedazione ad esempio, le gabbie-trappola, utili per il contenimento, ma il problema rimane convincere il gatto ad entrarci…

Ho trovato un metodo di contenzione molto interessante basato sull’utilizzo di una rete che si può mettere attorno al gatto, con molta calma, mantenendo le distanze e avere un risultato come gabbia-trappola, con il minimo stress per l’animale e per l’operatore…

Si tratta di quella che vedete in foto all’inizio dell’articolo… si compone da una forbice con una rete controlateralmente a dove si trova l’operatore e quindi a dove sarà il paziente[size=18]. Video dimostrativo qui! [/size]


Si può acquistare e come mi faceva notare un collega, a noi che piace la veterinaria avventurosa si può anche costruire da sé con un po’ di pazienza utilizzando dei materiali che abbiamo nel deposito in clinica in ricordo del vecchio arredamento come una sedia pieghevole di legno che abbia le estremità arrotondate per evitare qualsivoglia lesione sul paziente.

Il link al sito dove ho visto quest’oggetto qui!

E tu che ne pensi potrebbe essere utile una soluzione del genere l’hai mai provata o la proverai? study
Rispondi a questo post per farmi sapere la tua.


#gestione

Vai verso: