Andare in basso
Mi
VeterinaryImportantPerson
VeterinaryImportantPerson
Femmina Numero di messaggi : 282
Gratitudine : 368
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 31
Località : Mother Earth.
Umore : doom.
Visualizza il profilo

Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate Empty Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate

23/10/2011, 18:11
Ragazzi buon pomeriggio, avrei bisogno di una delucidazione.
Sto preparando l'esame di Fisiologia II ed Endrocrinologia, e nel programma ovviamente è inserito l'ECG. Qui si parla quindi delle tre categorie di derivazioni che possono essere utilizzate, tra cui (escluse le precordiali), le derivazioni degli arti amplificate.
Ho compreso più o meno il loro significato (che sono unipolari, come calcolano la differenza di potenziale tra i 3 arti), ma non ho ben capito con cosa devo collegare il fatto che, secondo il piano circolare graduato di Einthoven, si posizionino a -150° l'aVR, -30° l'aVL e +90° l'aVF. Sarà magari per capire come otterrò il tracciato elettrocardiografico se utilizzerò queste derivazioni piuttosto che le derivazioni degli arti (non amplificate)? Mica me la sapreste spiegare 'sta cosa? Mi è un po' difficile la comprensione... .__."
Grazie a chi mi risponderà. (:
avatar
Sono sul forum da un po'...
Femmina Numero di messaggi : 55
Gratitudine : 75
Data d'iscrizione : 11.11.10
Località : Bari
Umore : vacqueo
Visualizza il profilo

Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate Empty Re: Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate

25/10/2011, 09:43
Reputazione del messaggio: 100% (1 voto)
Ciao Mi, l'utilità di avere le derivazioni degli arti amplificate sta nella maggiore evidenza di alcune derivate nel tracciato, che ti permettono di valutare delle deviazioni con rispettivi modulo e verso che altrimenti non avresti visto, perchè come ben sai dallo studio dell'ecg, il grado sul triangolo di einthoven è quello su cui calibri tutte le altre linee del tracciato ecg in quella derivazione, e se si avvicinano alla perpendicolarità risultano più piccole, se sono quanto più vicine nell'inclinazioni sono allora più evidenti nel tracciato, non so se mi spiego.
la collocazione sul triangolo di einthoven ti serve poi anche per ottenere l'asse elettrico medio con maggiore precisione proprio perchè in questo modo i tuoi tratti dell'ecg sono più precisi e il calcolo dell'asse più accurato.
spero di averti chiarito qualche dubbio anche se non mi era molto chiara la tua perplessità

___________________
Sapere di non sapere è la cosa migliore. Fingere di sapere quando non si sa è una malattia.
Lao Tzu
Mi
VeterinaryImportantPerson
VeterinaryImportantPerson
Femmina Numero di messaggi : 282
Gratitudine : 368
Data d'iscrizione : 31.08.09
Età : 31
Località : Mother Earth.
Umore : doom.
Visualizza il profilo

Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate Empty Re: Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate

25/10/2011, 19:52
@juliet ha scritto:non mi era molto chiara la tua perplessità
spero di averti chiarito qualche dubbio
Detto in parole spicce era: a cosa serviva dire -30°, -150° e +90°? Era utile ai fini dell'interpretazione delle varie onde sul tracciato? (Sono domande retoriche eh, perché) comunque mi hai chiarito benissimo le idee, rivedendo poi il discorso effettivamente mi ci sono (ri)trovata.
Ti ringrazio davvero per la risposta, temevo di non poterci capire più niente (un + ed un "thanks" a te!). I love you
Contenuto sponsorizzato

Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate Empty Re: Aiuto sull'ECG: derivazioni degli arti amplificate

Torna in alto
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Se vuoi rispondere accedi, altrimenti se non sei registrato registrati.